Translate

domenica 11 gennaio 2015

Time Travel:Ponte di Einstein-Rosen

Se si lascia cadere due palle contemporaneamente dal tetto di un edificio, una del peso di 10 chili e l'altra di 100, cadranno alla stessa velocità e toccheranno il suolo allo stesso tempo a causa della gravità. Tuttavia, la sfera pesante formerà un cratere grande nel suolo e questo è a causa della loro differenza di massa e di gravità. Lo stesso si può dire di pianeti, stelle e galassie nello spazio-tempo che possono , in teoria, creare cavità e persino buchi nel tessuto dello spazio-tempo e formare quello che è stato definito come ponte di Einstein-Rosen, che conduce ad un universo speculare sull'altro lato (Einstein e Rosen 1935). Sono questi buchi che possono rendere possibile il viaggio nel tempo. Secondo Einstein e Rosen, nella parte superiore del foro vi è un "bocca" e al suo centro una "gola". Il foro non porta ad un fondo, ma si apre all'altra estremità, formando un'altra "bocca", che conduce ad un universo specchio. Tuttavia, queste teorie sono state poi abbandonate e il ponte di Einstein-Rosen liquidato come un'anomalia matematica.
Idee e teoremi di Rosen e Einstein sono stati resuscitati nel 1960 da Robert Fuller e John Wheeler (1962), che li ha visti come requisito matematico per provare l'esistenza di buchi neri supermassicci. Sono anche una componente chiave della soluzione Reissner-Nordstrom che descrive un buco nero caricato elettricamente. John Wheeler, infatti, ha  coniato il termine "buco nero" per simboleggiare le sue due caratteristiche centrali: il vuoto e oscurità. Molti  credono che questi "buchi", possono servire come tunnel attraverso il tempo.
Il cosmo si ritiene sia disseminato di fori di varie dimensioni e grandezza, da quelli più piccoli di un atomo di super-massicci buchi neri con la gravità e la massa di intere galassie . I campi gravitazionali non sono uniformi e si differenziano in forza in varie regioni di questa galassia. Teoricamente,sono questi fori, che vanno dai buchi neri super massicci,  a quelli più piccoli di un lunghezza di Planck, che potrebbero rendere possibile il viaggio nel tempo, viaggiando a velocità superluminale rendendo così possibile un viaggio nel passato.
Gli effetti della gravità sono diversi in tutto il cosmo e anche sullo stesso pianeta. Sulla Terra, la gravità è più forte a livello del mare che ad altitudini più elevate, e ancora più forte verso il centro del pianeta. Quindi, gli oggetti vengono attirati verso il centro di gravità. Tutti gli oggetti che cadono vanno verso il centro di attrazione gravitazionale della Terra - il centro della Terra. Se due oggetti identici vengono lanciati a centinaia di chilometri di distanza l'uno dall'altro e lasciati cadere, tenderanno sempre ad avvicinarsi mentre cadono in un modello simile a un triangolo rovesciato, fino a quando  non finiranno fianco a fianco puntando verso il centro della Terra . A causa della curvatura della Terra, tutto è attirato verso il centro di gravità. La Terra è composta da strati. Lo strato più esterno è indicato come la crosta, sotto il quale è il mantello che si compone di roccia riscaldata ad alta pressione, e sotto si ritiene ci sia metallo liquido estremamente caldo (con una temperatura stimata di circa 7.000 Kelvin) .La Terra ha una massa di 5.9736 x 10 24 kg
(5973600000000000000000000 kg), un diametro equatoriale 12,756.1 km e raggio di 6378 km. Se gli strati interni della Terra dovessero collassare e il pianeta implodesse  fino ad una dimensione pari alla metà dell'attuale, la gravità del pianeta raddoppierebbe, e il tempo rallenterebbe. Tutti gli orologi ei superstiti sulla superficie terrestre  si muoverebbero molto lentamente dal punto di vista di coloro che sono a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) in orbita sopra il pianeta rimpicciolito. Tuttavia,  se gli astronomi sulla Terra guardassero l'equipaggio della ISS, quindi tutto quello che succede all'interno della ISS, vedrebbero tutto accelerato;  come previsto dalla teorie della relatività di Einstein.
Einstein e le teorie di gravità di Newton prevedono che, se la massa è ridotta ad uno spazio subatomico, la sua gravità sarà sempre più potente . Di conseguenza, nulla sulla  superficie verrebbe schiacciato a dimensioni atomiche, nessuna luce riflessa sarebbe in grado di sfuggire, e il tempo si fermerebbe a causa delle forze di gravità che impedirebbero il movimento del tempo. La Terra probabilmente ridotta alle dimensioni di un atomo  non sarebbe più visibile. Tuttavia, se il pianeta continuasse a ritrarsi, e la Terra divenisse più piccolo di un atomo e meno di 10 -13 cm di dimensione, allora, come riassunta da Heisenberg , la massa combinata ed energia creerebbe un piccolo foro nel tessuto dello spazio tempo e il risultato sarebbe "l'inversione del tempo." Il tempo viaggia in retromarcia in questi piccoli spazi a causa della tremenda energia rilasciata che soffia in un foro attraverso il tessuto dello spazio -tempo e la galleria dal presente al passato a velocità superluminale. La gravità è così potente in spazi inferiori a 10 -13 cm, che, in teoria, come
 previsto dalla meccanica quantistica, si può succhiare tempo all'indietro a velocità così incredibile che il tempo stesso potrebbe superare la velocità della luce inviando così tutto quello che passa nel passato.
 Pertanto, se un viaggiatore del tempo desidera viaggiare nel futuro o nel passato dovrebbe accelerare  prima verso la velocità della luce e, così facendo, ridurre  le proprie dimensioni fono a 10 a -13 cm (impossibili con le attuali tecnologie) e tuffarsi sua macchina del tempo in un buco nero supermassiccio - perché secondo Einstein e il suo collega Nathan Rosen, questi fori non hanno fondo e portano a pianeti , galassie e universi  specchio .