Translate

martedì 17 dicembre 2013

Epidemia di peste polmonare in PERù

Rischio biologico in Perù il Martedì, 17 Dicembre 2013 alle 03:59 (03:59) UTC.

Dopo l'epidemia dei giorni scorsi che sta ancora evolvendo in Madagascar adesso tocca al sud-america subire l'ennesima epidemia di peste .
Ci sono 6 casi confermati di peste polmonare a La Libertad, come riportato ieri, 14 dicembre 2013, dal direttore regionale della Sanità, José Evangelista Vargas. "Stiamo aspettando per i test di laboratorio di 6 altre persone che sono stati valutati per alcuni sintomi di infezione con il bacillo della peste, Yersinia pestis. Uno dei nuovi infetti è un operaio di un'impresa di pompe funebri." Dei casi confermati, purtroppo uno è morto: una ragazza di 17 anni che viveva in un settore della città di Visnea Mocanera, nel quartiere di Casa Grande, in provincia di Ascope. L'Autorità Sanitaria ha spiegato che a causa di ignoranza, il defunto con la peste è stato spostato dalla camera mortuaria dell'Ospedale regionale di Insegnamento in Trujillo (HRDT) e successivamente trasferito ad un'impresa di pompe funebri, dove un operaio di pompe funebri che ha manipolato il cadavere è stato infettato con il batterio. A  una donna di 68 anni e suo marito si pensa che abbiano preso la  peste polmonare in aggiunta a un medico che è diventato infetto nel fornire assistenza medica ad alcuni di questi casi. Dei 6 casi confermati, 4 erano in provincia di Ascope, mentre una persona ha contratto la peste nel Regional Hospital.