Translate

domenica 8 marzo 2015

un rilevatore per le onde gravitazionali?

Nonostante centinaia di anni di studi, gli scienziati non hanno ancora sviluppato una teoria in grado di spiegare nei minimi dettagli la gravità. La teoria più accreditata suggerisce che questa venga veicolata per mezzo di particelle chiamate gravitoni ,  ma nessuno è stato in grado di dimostrare che esistono. In un suo articolo pubblicato sulla rivista Physical Review Letters, James Quach, ricercatore presso l'Università di Tokyo,ritiene che le onde gravitazionali potrebbero essere rilevate con degli  specchi che, praticamente, siano in grado di "riflettere" la gravità, come teorizzato gia in passato. Per l'esperimento verrebbero utilizzati degli specchi composti da superconduttori che, raffreddati quasi allo zero assoluto, potrebbero rivelare i gravitoni. La teoria nasce dall'effetto Casimir, secondo il quale, due fogli di metallo  collocati l'uno vicino all'altro nel vuoto, si attraggono.
 Questo avviene perché i fogli riflettono le onde elettromagnetiche, le stesse onde rimangono all'esterno dello spazio tra i fogli ed esercitano una leggera forza che li spinge. Partendo dall'effetto Casimir ,lo scienziato Quach , ha sviluppato l'esperimento teorico di cui sopra.


Fonti:P.R.L. 
         ARXIV